[jwplayer player=”1″ mediaid=”701″]

Regolarmente mangiamo spaghetti a pranzo e pizza per cena. I nostri spaghetti vengono serviti sempre e rigorosamente con le polpette, tant’è vero che in qualunque ristorante italiano che si rispetti, non mancheranno mai gli ‘spaghetti with meatballs’.

Ogni tanto ci concediamo qualcosa di diverso, come la tipica ‘cesar salad’ italiana e le ‘fettuccine Alfredo’. Chi di noi non ha assaggiato le fettuccine Alfredo?

 Amiamo cucinare e quando lo facciamo ascoltiamo e cantiamo le canzoni di Luciano Pavarotti.

Quando parliamo (o meglio dire, urliamo) tra amici, oltre a gesticolare tantissimo, le espressioni che usiamo più frequentemente sono “Mamma mia” e “Ciao bella”.

Siamo simpatici, calorosi, romantici, passionali e belli. Si, noi Italiani siamo quasi tutti esteticamente belli. E sempre alla moda.

Siamo quelli che si godono la vita appieno perchè l’Italia è il paese delle meraviglie in cui ci si sveglia cantando lirica, si va al lavoro in gondola o in vespa passando vicini al Colosseo e si finisce la giornata con il sorriso, consapevoli che, anche stasera, pizza e spaghetti.

Questi siamo tutti noi, siamo gli italiani agli occhi degli Americani (Canadesi in questo caso). I tipici Italiani che si nutrono quotidianamente di arte, musica e cultura.

Quindi se per caso non vi foste riconosciuti nella suddetta descrizione, o non siete dei veri e propri Italiani doc, o evidentemente agli Americani, insieme alle fettuccine Alfredo, vengono “serviti” anche parecchi stereotipi.