La notizia di base è di quelle tanto gustose quanto estive: una coppia mediamente famosa si è separata. Potrebbe sembrare un gossip come tanti ma i dettagli fanno la differenza. Infatti lui lascia lei, modella, per giocare ai videogiochi. La notizia da banale si trasforma nello tsunami perfetto per prendere click e views.
Bisogna però fare un minimo di chiarezza. Il lui in questione è Douglas “FaZe Censor” Martin, un giocatore americano di Call of Duty (abbreviato in COD) professionista e noto youtuber, mentre la lei è Yanet Garcia una modella, influencer e meteorina messicana. I due sono stati insieme quasi un anno e poi all’improvviso la rottura.
FaZe ha spiegato le motivazioni ( o almeno una parte di esse) in un video nel suo canale di youtube – e poi si dice che i giovani non conoscano il romanticismo – che è subito diventato virale. Lasciare una modella per i videogiochi è considerato un quasi reato per il pubblico del web. Un po’ perché è dato per scontato che una modella/influencer sia sicuramente una ottima persona, simpatica, gentile, dall’appetito sessuale insaziabile e quindi inlasciabile. Un po’ perché i videogiochi sono per gli scemi.
Bisogna però specificare che Martin è un giocatore professionista, viene cioè pagato per giocare nei tornei all’interno di un team. Lui è un due volte campione nazionale di Call of Duty, un gioco in prima persona di guerra, e ha degli sponsor che lo pagano per fare quel che fa. Insomma, giocare per lui è un lavoro.
Per molti suona come una assurdità ma il gaming oggi può realmente diventare un lavoro ma non pensiate che sia facile. Non lo è.
Mediamente un gamer professionista si allena anche 10 ore al giorno. A queste vanno aggiunte le sessioni in palestra – che spesso sono obbligatorie per non accusare dolori dovuti alla sedentarietà, alla faccia di un qualsiasi lavoro d’ufficio di pari orario – i contenuti settimanali su youtube (altra fonte di guadagno) e le partite ufficiali e di preparazione. Il gaming professionistico richiede una dose di concentrazione e dedicazione incredibile. Se vuoi rimanere tra i migliori devi allenarti tutti i giorni, non esistono scorciatoie.
Una cosa che capita normalmente per qualunque lavoro di alto livello: tanto lavoro, tanti soldi. Nessuno si scandalizza se un CEO lavora 70 – 100 ore settimanali e guadagna migliaia di dollari (o euro) ma alla fine della fiera fa solo riunioni e legge documenti.
Inoltre, come per tutti i lavori basati sui social e l’influenza mediatica, non bisogna mai dimenticare di tenere il tuo pubblico coinvolto. E il pubblico del gaming è avido di contenuti. Per fare un esempio, il mese scorso il noto giocatore di Fortnite – uno dei giochi online con più seguito al momento e capace di generare un ciclo di denaro spaventoso – Tyler “Ninja” Blevins ha dovuto interrompere per due giorni il suo programma di video in diretta giornalieri per partecipare ad un torneo di beneficenza. In quei due giorni ha perso qualcosa come 120mila utenti iscritti ai suoi canali (e qualcosa come 75mila dollari di entrate).
Aggiungiamo che la vita sportiva è molto breve (si è vecchi intorno ai 25-30 anni) e alla luce di tutto questo, la scelta di FaZe è un po’ meno peregrina. Lui ha scelto la carriera (e i soldi) alla f…, alla splendida Yanet. Dispiace per lei ma è una scelta che purtroppo (a seconda dei punti di vista) non fanno in pochi quando si parla di lavoro e affetti. Dispiace anche che lui sia stato sommerso da insulti e minacce, ma al popolo del web non la si fa.
La vita però va avanti, la bella Garcia si consolerà con qualcun’altro, Martin vincerà i suoi tornei e di loro ci dimenticheremo presto. Anche perché il mese prossimo si sposano Fedez e la Ferragni, vuoi mettere?