Con l’arrivo delle vacanze estive, spesso le persone sono portate a scegliere mari o monti. Per altri invece la montagna è la scelta di sempre, di tutto l’anno.

Al mare si sa, si possono incontrare i personaggi più strani… A quote elevate è facile invece finire in una categoria di persone ben definita, anche inconsapevolmente.

Proviamo ad individuarne alcune.

L’ESTREMO: gli obiettivi principali sono leggerezza e velocità. Basta un microzainetto con sacca d’acqua, un paio di Salomon fluo e dei buoni polmoni. Il gioco è fatto. Sui sentieri, se lo vedi, dagli strada.. non è che tutti possono stare lì ad aspettare te che prendi il fresco e fai le foto alle vacche. #devofareiltempo

LA COMPAGNIA DELL’ANELLO: gruppo più o meno numeroso di amici, ma soprattutto variegato. Al suo interno troviamo frequentatori abituali della montagna, con scarponi e zaino pronto per ogni evenienza, ma anche air max e zaino Invicta. Generalmente partono per gite di media difficoltà, il cui obiettivo principale e farsi un panino e una birra in compagnia, dopo aver imprecato a livelli diversi per raggiungere la cima. Se non diventano molesti, sono sicuramente i più simpatici da incontrare. #cartaigienica

I MERENDEROS: presenti soprattutto nei weekend estivi, vedono la montagna come un parcheggio in pendenza. Nonostante siano caciarosi e reeino code nelle vallate, sono comunque una bella boccata di ossigeno per l’economia delle vallate, quindi ben vengano… Magari acquistando però prima di partire un po’ di rispetto per la montagna ed i luoghi verso cui sono diretti. #gaelsuv

L’UOMO FERRAMENTA: anche se parte per un sentiero di media montagna, non rinuncia a kg e kg di attrezzatura in ferro… Al motto di “non si sa mai”, sceglie di trasformarsi in mulo per la sicurezza di tutti. #ferraglia

IL CANTASTORIE: capita spesso di incontrare alla partenza o comunque nei rifugi persone anziane e ricche di esperienze da raccontare. La gioia e la curiosità nell’ascoltare i loro racconti di alpinismo eroico e sui tempi andati vi faranno dimenticare l’orologio. #esperienza

Il TIRCHIO: 10 euro per una polenta in rifugio per lui sono troppi! “Siamo in montagna, mica in piazza Vittorio”. Si sprecano k commenti, il rifugio è tutt’altra cosa rispetto al bar o al classico ristorante, non è un semplice luogo, ma uno stile di vita. #braccino

Questa è solo una piccola panoramica in realtà ci sono mille sfaccettature sui personaggi che si possono incontrare in montagna! Sicuramente chiunque può più meno riconoscersi in una di queste categorie… O magari in più di una, in base ai compagni di gita.