Le fake news, le bufale, le “balle” sono ormai diventate (finalmente) degli argomenti su cui ci si inizia ad interrogare e a cercare soluzioni. Come tutti i fenomeni tecnologici, anche loro hanno avuto una evoluzione: dalle semplici catene di Sant’Antonio (like e condividi), alle pagine social/siti appositi di “contro-informazione” attraverso i quali formare novax, razzisti e terrapiattisti per poi arrivare alle notizie vere leggermente modificate, per influenzare l’opinione pubblica.
Le fake news però non si fermano e sono pronte ad arrivare alla versione 4.0! Nuove funzionalità! Sempre più difficili da smontare!
Qualche mese fa, l’onnipresente Vice ha fatto uscire sulle sue pagine un articolo che parlava di un utente di Reddit che confezionava finti video pornografici delle celebrities. La cosa “nuova” era che la tecnologia che utilizzava era tutta open source. Infatti deepfakes, questo il nome usato su Reddit, per i suoi lavori usa un mix di programmi di face swapping – quei programmi che permettono di scambiare la faccia di due persone, cosa che avrete sicuramente visto e provato – e di machine learning – programmi che creano algoritmi capaci di replicare in maniera molto accurata cose come movimenti, luci,ecc – come TensorFlow, di proprietà di Google che ha reso libero per tutti i ricercatori e gli studiosi. Questi programmi sono numerosi e sono sviluppati anche da altri colossi come Adobe e Nvidia e permettono di ricreare cose molto particolari come, ad esempio, la voce di una persona e di fargli dire qualunque cosa dopo aver inserito un testo. Ma lasciamo il tecnico e torniamo al porno.
I primi lavori di deepfakes lasciavano comunque una minima traccia e si capiva abbastanza semplicemente che erano falsi, che il volto di una persona famosa era stato “appiccicato” sopra al corpo di una pornostar. Col passare dei mesi e l’apporto di altri utenti, la qualità della modifica è molto migliorata e in alcuni casi i video sono talmente realistici da essere stati ripresi da siti scandalistici e spacciati per veri. C’è di più: un secondo utente ha lanciato un software libero per tutti che permette a chiunque, anche con poca o nessuna esperienza, di realizzare il video fake che desidera. Tutto quello che gli serve sono 2 o 3 video in alta definizione dove compaia il volto della persona che si vuole trasferire. Voilà.
Come spesso accade, il porno è il punto di partenza di questa nuova tecnologia ma alcuni utenti hanno iniziato a provare ad usare tutto questo knowhow in altri contesti, creando ad esempio video fake di Hitler ai giorni nostri e i risultati sono assolutamente credibili. Ma pensate alle possibili implicazioni! Trovare materiale per creare un video non è mai stato così semplice (Facebook, Instagram, Snapchat,ecc) e dove non c’è, si può creare con una go-pro. Con un uso sapiente e un pò di allenamento, si potranno creare video di politici che dicono e fanno qualsiasi cosa e che sarà difficilissimo smontare. Ma la cosa toccherà sicuramente anche le persone comuni e i risultati possono essere devastanti. Migliaia di potenziali Tiziana Cantone la cui vita verrà distrutta senza averlo mai nemmeno fatto il video.
Può sembrare un pò una puntata di Black Mirror ma basta letteralmente fare una ricerca su Google e in poche ore potete creare il vostro video fake. E se i primi saranno un mezzo disastro, nel giro di poco arriverete a risultati più che decenti. Nel frattempo la tecnologia si sarà evoluta e raffinita e creare fake news 4.0 sarà ancora più facile e alla portata di tutti