800px-San_Pietro_in_Vaticano_001

Considerate se questo è un santo,
che nel 1987 fa quadrato attorno al “banchiere di Dio”, Paul Marcinkus presidente dello IOR, dopo che questi aveva ricevuto un mandato di cattura dopo lo scandalo del Banco Ambrosiano. Lasciato al suo posto fino alla meritata pensione.

Considerate se questo è un santo,
che sempre nel 1987 a Santiago del Cile saluta la folla dal balcone del Palazzo Presidenziale insieme ad Augusto Pinochet, pregando poi con lui nel Palazzo in cui nel 1973 era stato assassinato Salvador Allende. Nel 1993, impartisce al dittatore cileno una benedizione apostolica speciale in occasione delle sue nozze d’oro. E nel 1999, quando Pinochet viene arrestato per crimini contro l’umanità, gli manda un messaggio di solidarietà.

Considerate se questo è un santo,
che nel 2002 canonizza, dopo averlo già beatificato il prete franchista Josemaria Escrivà de Balaguer, fondatore dell’Opus Dei sdebitandosi così nei confronti della Prelatura della Santa Croce, i cui membri l’avevano eletto Papa e avevano poi sanato i debiti dello IOR, dissanguato dai finanziamenti a Solidarnosc.

Considerate se questo è un santo,
che nel 2003 ricorda affettuosamente il cardinal Hans Hermann Groer, dimessosi da primate d’Austria nel 1998 per aver abusato sessualmente di circa duemila ragazzi.

Considerate se questo è un santo,
che nel 2004 abbraccia pubblicamente padre Marcial Maciel, fondatore dei Legionari di Dio, nella celebrazione dei suoi sessant’anni di sacerdozio, omaggiandolo per la sua lungo cammino spirituale. In realtà per mezzo secolo il prete ha sistematicamente violentato seminaristi e fedeli, convivendo regolarmente e contemporaneamente con quattro donne, da cui ha avuto cinque figli, che ha sia violentato che portato in udienza dal Papa.

Considerate voi se questo è un santo,
io la mia idea ce l’ho.

Grazie a Piergiorgio Odifreddi (fonte delle informazioni molte delle quali testualmente riportate) e a Primo Levi.