Domenica 28/01/2018 ore 11.00

DIRETTORE IDEALMENTRE: “Igor fai un pezzo sull’espulsione di Cacciatore con tanto di manette, non può mancare”!
IO: “Sì ok ma cosa scrivo?? Le solite cose, la Juve che ruba e altre ovvietà”??
DIRETTORE: “Ma è la tua specialità, non puoi non farlo, hai visto il gesto delle manette di Cacciatore”?
IO: “Ma certo che l’ho visto, ho già il suo poster in camera vicino alla foto di Berlinguer, ma non ho visto la partita non so l’entità delle ladrate di questa settimana. E poi te la fai semplice, poi tanto tutti i commenti dei gobbi incazzati me li prendo io…”.

Questi i messaggi che ci siamo scambiati io e la direzione di Idealmentre. Ora quindi per loro dovrei fare un pezzo, con forti accenti anti-bianconeri, cosa che tra l’altro come tutti avete ben capito non mi appartiene, ma stavolta ho deciso di andare controcorrente.

Ora basta, bisogna fare qualcosa per difendere questa squadra gloriosa, che tutti in fondo, in fondo….ma proprio in fondo amano, ma come ben sappiamo chi disprezza compra, è tutta invidia!

Non mi metterò quindi a scrivere un articolo banale, facendo l’elenco di tutte quelle volte in cui la Juventus ha vinto delle partite non meritandole, aggiudicandosi di conseguenza scudetti in quantità. Titoli che il popolino invidioso e pettegolo sostiene siano immeritati o addirittura rubati.

Non mi metterò ad elencare le varie sentenze che dicono che tanti anni fa la dirigenza juventina taroccava i campionati, controllando molti arbitri e gli stessi designatori, e non starò certo a dare retta ad altre sentenze che parlano di doping…sono tutte storielle, malelingue biforcute che infangano la grandezza di una società e di una proprietà che si è sempre distinta per la limpidezza con la quale amministrano tutti i settori economici di cui si occupano.

Basta, è ora di spezzare una lancia….ma anche una Multipla se è necessario, in favore di una squadra che tutto il mondo ci invidia, anche perché quando vanno all’estero tutte le squadre che la incontrano la rimandano a casa e sono quindi felici ed onorati di incontrarla ogni anno.

Non prenderò quindi ad esempio positivo, ciò che ha fatto Fabrizio Cacciatore, giocatore del Chievo che dopo aver visto la sua squadra in 10, e dopo aver subito un fallo non fischiato, rialzatosi da terra si è trovato costretto ad uscire dal campo (pur senza il soccorso dei sanitari), lasciando la sua squadra in 9 prima della battuta di un corner per i bianconeri. Litigando con l’arbitro Maresca (cognome che a me tra l’altro ha sempre ispirato simpatia e stima) uscendo dal rettangolo verde ha incrociato i polsi ripetendo il gesto di mourinhiana memoria che mimava un uomo ammanettato.

E’ un gesto fortemente anti sportivo, inqualificabile, e certi giocatori dovrebbero prendere esempio proprio dai loro colleghi bianconeri, che quando son in disaccordo con l’arbitro (il fatto che questo accada pochissime volte, non è certo colpa loro) accettano con rispettosa riverenza il suo responso (sì certo, ora voi rosiconi tirerete fuori Bonucci che ha dato una testata a Rizzoli, ma dimostrate di essere i soliti malpensanti, i due si amavano, era solo un’effusione di affetto che si fa quando si ha una scaramuccia in famiglia, e poi ora Bonucci al Milan fa schifo, non conta una mazza e se fa un fallo adesso lo ammoniscono pure).

Basta con questi veleni, vogliamoci bene, e quindi auguro vivissimamente buone cose alla squadra bianconera, e se qualche volta avrà rubato, sarà stato un caso, come quando entri nel centro commerciale e ti trovi in tasca una scatoletta di tonno, un pacchetto di pile, uno stereo, l’incasso della giornata..
Speriamo proprio che vincano anche quest’anno, è un mio augurio sincero e sono uno che porta fortuna, ricordo di averli fatti qualche volta tipo quando hanno giocato a Manchester col Milan o con il Real qualche tempo fa, solo che non seguendoli sempre non ricordo come sono andate a finire.
……
……
Domenica 28/01/2018 ore 20.00
IO: “Uè ho fatto il pezzo, è un po’ diverso dal solito, ma vedrai che questa volta non se la prendono”.
DIRETTORE: “Ma sei stato credibile”?
IO: “Ohhhh certamente, ora però devo andare a cena. Mi sono fatto il pollo alla Cacciatore….ehm cacciatora…cacciatora”.