ozilLa cromatissima fuori serie tedesca, che, ad inizio mondiale, ancora prima di fare il rodaggio, sembrava essere la supercar perfetta per annientare la concorrenza, si è scoperta diesel proprio contro l’Algeria, compagine fiabesca, certo, ma non più veloce di una Panda. Senza dispensare troppe emozioni, il macchinone tedesco ha dovuto aspettare 120 minuti per imporsi con appena un gol di scarto (2-1), in una gara scevra di emozioni. Ma i Panzer, si sa, sono così: affidabili, sicuri, determinati ma poco spettacolari ed emozionanti.

Sarà contenta la Merkel, che su questa filosofia sta plasmando l’identità della più grossa potenza economica europea (l’unica potenza europea rimasta). E sarà contento anche il sindaco di Nizza, Christian Estrosi. Non tanto per la vittoria della Germania, quanto per la sconfitta dell’Algeria. Infatti, l’Estroso, in un raptus di barbaro patriottismo, ha vietato l’”ostentazione di bandiere straniere”, col fine di evitare disordini, già verificatisi la notte tra il 26 e il 27 di giugno, quando l’Algeria aveva passato il girone a spese della Russia. Allora si erano verificati disordini e tafferugli, tanto da provocare l’arresto di settantaquattro persone.

Ma il punto non è tanto questo. Non riguarda nemmeno la tolleranza e l’integrazione. La questione ha radici più profonde. In questo caso si tratta di ignoranza, di stupidità e di mancanza di buonsenso. Un divieto simile non fa che fomentare l’odio dei cittadini stranieri, che provocheranno altri disordini solo in risposta a tale proibizionismo.

Ho omesso apposta il partito d’appartenenza del sindaco Estrosi, ma non è difficile capire da quale parte bazzichi. Da quella dei dittatori che tre volte su tre, durante il corso della storia, si sono fatti sparare addosso da qualche partigiano per restituire al paese un poco di dignità e libertà al paese. Forse, prima di spargere emendamenti come fossero papaveri, è meglio telefonare alla Merkel. Non sarà troppo divertente, ma, con la sua immancabile diplomazia e una tolleranza tutta nuova, potrebbe salvare la vita ad incauti sindaci conservatori.