rihanna

“Quella sua maglietta fina, tanto stretta al punto che…”, cantava quel Tale. Altri tempi. In cui si era costretti ad immaginarsi tutto.

Oggi, invece. Donne e video musicali: cosce, lingue, tacchi, seni. In loop. Altro che battaglie per le minigonne, altro che anni ‘60. Ragazze, ora sì che ci siamo emancipate. E nei video musicali la donna, finalmente, appare per quella che è: una macchina da sesso, provocante, ingenua e svestita.

Che brutte cose ho scritto, vero? Terrificanti.

Però, quando poi guardi le milioni di visualizzazioni che i video pop del momento, carichi di cosce e di ormoni, vantano su Youtube, sembra proprio che, la maggioranza della popolazione, maschile e femminile, non considerino così terrificanti questi “mini spot sessuali”, anzi.  Sbirciando Shakira e Rihanna strusciarsi come serpi su un letto, gli uomini avranno talmente tanto testosterone in circolo da non poter ragionare. Ma le donne? Io spero che le donne, o almeno alcune, ragionino e si arrabbino, anche tanto.

Body inguinali, lingue di fuori, posizioni del gatto che si stira (avete presente no?). Rihanna e compagnia bella: anche meno. Anche perché, le varie pop star forse non pensano che i loro video sono visti con attenzione maniacale da milioni di adolescenti in piena crisi di identità e di peso, pronte a tutto per essere anche loro molto “pop”.

Ottimi messaggi. Poi, però, ci stupiamo delle baby prostitute e dei consultori adolescenti stracolmi.

Uno dei video musicali must del momento è quello della bella Beyonce, che nel suo ultimo singolo “Partition” canta, strusciandosi su qualsiasi cosa le capiti: ”Prendi tutto di me, voglio essere la ragazza che ti piace…”. Il tutto dedicato al marito, famoso rapper, che compare anche nel video, compiaciuto e goduto mentre guarda e accarezza la moglie su un taxi e in un night club. Che romantici.

Quello che mi fa molto ridere è che, la stessa Beyonce, nel suo brano del 2011 “Who run the world” cantava: “Mancarci di rispetto, no non lo faranno (..) Vedi, faresti meglio a non giocare con me”.

Quando si dice la coerenza.

Sarebbe bene smetterla di far credere agli uomini che siamo solo desiderio facile. Perché le vere donne sanno essere molto di più: sensuali e intelligenti. Una cosa non esclude l’altra.