BeFunky_B&w_1

Sorge a 300 m sul livello del mare, a 7 km dal Mar Ionio, in provincia di Reggio Calabria e conta 1.726 abitanti. Tuttavia, Riace è molto più che un paesino arroccato e per lo più disabitato durante i mesi invernali. Riace è Paese dell’Accoglienza. Quanta nobiltà può star dietro un’espressione tale? Moltissima. Il merito è in gran parte del suo Primo Cittadino, Domenico Lucano, che fin dagli anni ’90 ha abbracciato una politica migratoria votata ad accogliere, più che respingere. In qualche anno Riace ha visto ripopolarsi le sue strade, le sue case, la scuola e le botteghe. La ricetta? Una buona dose di tolleranza, qualche etto di spirito d’integrazione, un pizzico di lungimiranza e umanità quanto basta.

Con il sostegno di “Città Futura”, associazione locale ispirata a Don Pino Puglisi, e diverse altre cooperative, Riace ha iniziato ad allargare i propri orizzonti, dando un tetto e soprattutto un’opportunità a centinaia di migranti negli anni. Sono 5 le botteghe attive nel comune: ricamo, vetro, ceramica, falegnameria e la più recente per la lavorazione del cioccolato. Uomini e donne provenienti da Africa e Medio Oriente hanno così potuto apprendere un mestiere e fruttare vantaggi economici per l’intero paese.

431988

Riace è un modello di accoglienza innovativo ed esemplare. Passeggiando per le sue stradine, molte delle quali in salita, può capitare di trovare asinelli che che trasportano i rifiuti per la raccolta differenziata, bimbi somali correre dietro a un pallone, donne eritree scambiarsi consigli, vecchi del posto seduti al bar, giovani sognanti. La sensazione è quella di passeggiare per le vie di un luogo fuori dal mondo, dove colori, profumi, culture, religioni, idee, esperienze passate diverse, convivono tutte sotto lo stesso cielo e sulla stessa terra.

Riace è tutto questo e molto altro ancora. L’unico modo per scoprirlo è toccare con mano (naso e occhi aggiungerei). Il mio è un suggerimento e un invito… Quest’estate, se ancora non avete prenotato per una vacanza in un qualsiasi villaggio turistico, fate un salto nel profondo Sud. Sicuramente non ne rimarrete delusi, il vostro cuore perlomeno ne rimarrà colpito!