MEDION DIGITAL CAMERA

MEDION DIGITAL CAMERA

1986-2016. Non solo io quest’anno ho compiuto 30 anni.

Il futuro e la crescita delle società sono basati sull’energia. Ogni giorno si leggo opinioni di tecnici, politici ed esperiti che illustrano la loro personale idea sulle diverse fonti di energia attribuendo a tutte parole come: energia pulita, energia sicura, energia innovativa, energia a basso impatto, energia efficace ed efficiente.
In quest’ultimo anno ho sentito sempre più spesso opinioni favorevoli all’energia nucleare… in alcuni casi affermando che saremo obbligati a tale sviluppo (a seguito della maggior richiesta che ci attanaglierà nel futuro) in altri casi invece le affermazioni dimostravano una sicurezza tale da considerare improbabile se non impossibile l’accadimento di un nuovo evento catastrofico pari a Chernobyl.
Sicuramente i miglioramenti tecnologici e di ricerca hanno portato livelli di sicurezza che manco si potevano immaginare nell’agricola ucraina degli anni ottanta.

Mi domando però se siamo così tranquilli che ciò non potrebbe mai e poi mai riaccadere?

Il mio parere da tecnico purtroppo è che il rischio non potrà mai azzerato ancora di più in un paese come l’Italia dove, oltre agli eventuali problemi di gestione degli impianti si aggiungono le difficili caratteristiche morfologiche e idrogeologiche del Paese. A tutto ciò si somma poi l’alta densità che incrementerebbe la magnitudo in caso di accadimento.
Si sentono affermazioni nelle quali si dichiara che non si sono più create situazioni simili oppure che Cernobyl è successo a seguito di un errore di progettazione o di un errore umano e che quindi ora, con i nuovi sistemi di sicurezza, saremo in grado di gestirli. A tutto ciò rispondo citando “Fukushima” che nel Giappone della puntualità e precisione ha piegato il paese nel marzo 2011.
Vi invito ora a guardare il video girato con un drone due anni fa che mostra la città di Pripyat, il luogo vicino alla centrale di Chernobyl, abbandonata da 30 anni e che ora è ancora all’interno della zona di alienazione. (Marco Carena)