C’era una volta la patente da prendere. L’unica cosa che divideva la nostra protagonista dalla tanto agognata tesserina rosa era il difficilissimo esame di guida. Ore e ore spese con la testa tra le mani, ad aspettare il proprio turno seduta su un marciapiede sporco, ripetendo la stessa frase come un mantra: “Questo boccia tutte le ragazze”. E poi tocca a lei. Anzi, tocca quasi a lei. Il ragazzo del turno precedente scende dall’auto in lacrime. In lacrime! Flash: non lo passerà mai. Ma poi lo passa, incredibilmente ed inspiegabilmente. E tutto grazie ad un parcheggio perfet…

No no no aspetta. Vuole essere un racconto verosimile?

Guarda che non è un racconto, è una storia vera. Un aneddoto.

È impossibile! Le donne non sanno parcheggiare.

Ma che dici? Guarda che le donne sono perfettamente in grado di parcheggiare.

Ah sì? Allora accosta appena puoi e fammene uno.

E chi sei, il mio esaminatore? Guarda che l’esame l’ho passato già da un po’.

Cos’è, hai paura di non farcela? Dimostrami che le donne sanno parcheggiare.

Ok ok, ora accosto e ti faccio vedere io. Ecco. Aspe’. Ok, ci sono. Guarda se tocco dietro. Tocco? Ci sono, ci sono. Ok, ora giro… tocco davanti? No, non tocco. Ok, un po’ indietro… ora un po’ avanti… perfetto!

Ci hai messo mille manovre! Questo sarebbe saper parcheggiare?

Io non ho mai detto di saper parcheggiare. Io ho detto che le donne sanno parcheggiare. Io sono una donna anomala. Sono una rara eccezione alla regola. Rarissima.

Sì, certo. Dai riparti che siamo in ritardo.

Comunque ti ripeto che io non sono nella media. Io faccio schifo nei parcheggi, ma sono una delle poche. E poi è l’unica cosa che non so fare, il resto lo so fare benissimo. Io guido strabene. L’unica cosa che non mi viene sono i parcheggi. Punto.

Tranquilla, non c’è bisogno che ti giustifichi. È normale che tu non sappia parcheggiare: sei una donna!

Oh, ma piantala. È solo uno stupido luogo comune: noi donne siamo perfettamente in grado di stare al volante. Non siamo come voi uomini, che riuscite a concentrarvi su una cosa sola. Noi sappiamo gestire più cose contemporaneamente…

Occhio! Mannaggia, quella macchina ci stava entrando dentro… Ecco, come volevasi dimostrare: indovina chi c’era alla guida? Una donna.