E’ iniziata la finalissima. Chi sarà il vincitore?
Queste le preferenze dello staff di Idealmentre:

DANIELE SILVESTRI: anche perché è l’unica che ho sentito, oltre quella degli Zen Circus che mi ha fatto c… (M.M.)

——

SHADE E FEDERICA CARTA: è l’unica canzone che non mi ha fatto venire sonno oppure voglia di non pagare il canone Rai. (F.P.)

——

DANIELE SILVESTRI: perché a me piace Rancore. (S.P.)

——

ACHILLE LAURO, perché sì. In realtà ieri sera un artista ha fatto capire che se volesse si mangia tutti in una sola esibizione: Cristina D’Avena. Unica senza auricolari, in 4 strofe ha elevato l’interpretazione di una canzone banalotta, ha fatto il pezzo in rima, il coro e il pezzo melodico, bella che spaccava lo schermo (e in tv vale), vestita bene, MA DI CHE STIAMO PARLANDO! (F.G.)

——

DANIELE SILVESTRI: intanto perché potrebbe presentarsi con la lista della spesa e lo voterei sempre e comunque. Secondo, perché ha una canzone potente e da un testo con molteplici chiavi di lettura. Un lusso, per questo Festival. (A.C.)

——

Io non ho sentito nessuna canzone, perchè odio Sanremo come varietà e come kermesse che di musicale ha poco e rappresenta esattamente quello che rispecchia questo paese. Una cosa fatta per persone anziane, che non comprende nemmeno bene quello che sta vedendo, dove la musica appare triste e monotona. Comunque secondo me dovrebbe vincere Cristina D’Avena, perchè non era in gara, e perchè è sempre una gran f…(I.G.)

——

Io mi sposerei il cantante degli EX OTAGO immediatamente e vorrei reincarnarmi in PAOLA TURCI perché è figa sempre (non chiamo in causa la D’Avena solo perché non in gara). Mi gioco la BERTE’, perché mi aspetto del trash alla proclamazione. (M.F.)

#sanremo2019