Fine anno, tempo di inesorabili bilanci. La redazione di IdealMentre assegna i suoi personali Oscar a fatti e personaggi, positivi o meno, sicuramente capaci di lasciare un profondo segno, di un 2018 che non ci ha fatto mancare davvero nulla.

EVENTO: Elezioni politiche italiane 2018. Hanno letteralmente spaccato il sistema. In peggio o in meglio si vedrà. Ma quasi sicuramente la politica italiana non sarà più la stessa degli ultimi 20 anni.
PERSONAGGIO: Ilaria Cucchi. La tenacia e la forza di volontà di questa donna devono essere di esempio per chiunque.
POLITICO: Salvini
ARTISTA: Juan D Arredondo, fotografo Colombiano che ha scattato la foto “Peace Football Club” nominata al World Press Photo 2018
SPORTIVO: La Juventus. Con l’operazione Cristiano Ronaldo la Juventus ha fatto una delle mosse aziendali più potenti degli ultimi anni, dimostrando di essere, al pari delle altre grandi europee, una società in grado di intendere il calcio più come business che come sport. Il che non so se sia un bene.
CANZONE: Le uniche canzoni del 2018 che ho ascoltato sono quelle passate per radio. E, tendenzialmente, mi hanno fatto quasi tutte schifo.
SERIE TV: Better Call Saul s.4 / Bojack Horseman s.5, ma devo ammettere che ne ho viste veramente poche.
FILM: The Others Side of the Wind di Orson Welles. Chiuso in un cassetto per 40 anni, riesce ad essere estremamente rivoluzionario nonostante l’età.
PERSONAGGIO FACEBOOK: Camihawke. Un personaggio che sa metterti sempre di buon umore
SUPERIDEALOSCAR: Ulisse, di Albero Angela. Nella puntata sull’olocausto ha trattato un tema sempre più delicato in una maniera davvero potente per un prodotto televisivo.