Internet e i social ci han dato la possibilità di espandere i nostri interessi e le nostre conoscenze, di approfondire di più e più velocemente e di prendere sonore cantonate. Quel che non sapevamo è che ha richiesto un prezzo molto alto: avendo tutto a disposizione, scegliamo poche cose e tralasciamo tutto il resto.

E’ impossibile leggere tutto, il poco tempo che abbiamo lo dedichiamo a 3-4 cose che ci piacciono e ci fanno stare bene. Scelta legittima ma succede che se una cosa non ci piace o a cui non vogliamo dare spazio e tempo, non importa se e quanto importante sia, la lasciamo perdere.

Spesso decidiamo di getto, in pochi secondi e quell’argomento lo abbandoniamo. Che sia la politica, l’arte, lo sport o le persone, diventiamo snob inconsapevoli prima e pigri mentalmente dopo. Da un libro si passa ad una pagina, dalla pagina al post, dal post alle prime 3 righe.

Ci è stata data la conoscenza al prezzo della curiosità. Ma senza la seconda non avrai mai la prima.