Quando vedo la politica (ma anche le persone comuni) che cade dal pero per la mancata assunzione per motivi di colore della pelle, mi sale il cristo. Mi chiedo sempre in che realtà vivano. Ma mi arrabbio anche perché dimostra come in pochi sanno cosa vuol dire essere in cerca di lavoro.

Io sono fin troppo bianco ma mi sono visto scartare in diverse occasioni per: laurea, troppa esperienza, troppo poca esperienza, troppa distanza, troppo vecchio, non abbastanza di bella presenza, non ero donna. Ovviamente per lavori pagati poi (e senza troppe certezze), con straordinari obbligatori e a titolo di ringraziamento. Ma di che stiamo parlando?