youtubers_by_veronicazoo-d7pw4fbGame therapy”, meglio conosciuto come il film di Favij, da qualche giorno viene proiettato in circa trecento sale in tutta Italia. Trecento sale. Trecento. Sono tante, sono poche? Sono trecento. Non è il film a scandalizzarmi, sia ben chiaro: non l’ho nemmeno visto. E a questo punto non è nemmeno il fatto che i personaggi siano interpretati da persone che tutto sanno fare nella vita, fuorché gli attori. In realtà è la moltitudine ad inquietarmi; sono le migliaia di ragazzini pronti a difendere a spada tratta i loro idoli, sempre, comunque e dovunque, specie sui cari social network. È vero, da sempre masse di adolescenti venerano cantanti, attori, personaggi che non si sa bene come sono diventati famosi. Però dai, sul serio, che cosa ci trovano di tanto speciale in Favij? Premetto che anche io seguo un po’ seriamente un paio di youtubers (per inciso sono Daniele Doesn’t Matter e Scottecs, se può interessare a qualcuno), e dato che cerco di evitare i pregiudizi mi sono detta che un paio di video in più non mi avrebbero fatto male. D’accordo allora, consumiamo qualche mega.

favComincio dall’adorato Favij, ma comincio male. Non sono una gamer assidua, e trovo molto stupido guardare video di altre persone che giocano con videogiochi che non mi piacciono. In ogni caso, cerco di aprire la mente e di non farmi influenzare da nulla. Eppure già lo detesto. Apre con un tono di voce esageratamente esaltato e falso, e dovrebbe essere abituato alle telecamere (per lo meno alla sua). Evitiamo giudizi affrettati, mi ripeto, andiamo avanti. E così mi sorbisco tre video di un ventenne attaccato a videogiochi che non so quale mente perversa abbia creato, finché credo di intravedere uno spiraglio: un videogioco basato sul cartone animato “Adventure time”, che molto infantilmente guardo ogni volta che posso. È un nonsense dopo l’altro, questo videogame, come è giusto che sia; dopotutto, lo spunto è un continuo nonsense (per chi non lo sapesse, “Adventure time” non segue una logica, i protagonisti vanno dove li portano il cuore e le avventure). Ma se c’era una possibilità di riscatto ai miei occhi, Favij la perde del tutto quando esterna il suo poco o nullo apprezzamento per il gioco. Eppure sono masochista: apro un ultimo video, in cui c’è lui, lo youtuber, che parla dei fatti suoi. Oltre alla falsità delle sue espressioni e della sua voce, il caro Favij mangia pizza, beve coca e rutta come se niente fosse mentre si vanta del fatto di essere stato a Los Angeles (credo) e quant’altro. Ti disconosco.

clapisPasso a Clapis, un emerito sconosciuto (alme per quanto mi riguarda) che boccio dopo trenta secondi di insulti verso i fisici che a quanto pare hanno commentato un suo precedente video. Un video sul principio di indeterminazione, ci tengo a precisare. Ma… ma non era la spalla di Favij in un film sui videogames? Fatto sta che non trovo nulla che parli di videogiochi, e lo scarto senza rimorsi.

matanoSalto a piè pari DDM e Sio, visto che già so quanto mi piacciono (sì, i nonsense e le battute cattive mi mandano in visibilio) e passo ad un altro divo: Frank Matano. Idolatrato dalle folle, uno dei più apprezzati youtubers italiani. Lo conosco solo per uno scherzo che ha compiuto qualche tempo fa da Iena, e non mi era dispiaciuto. Ammetto che però sono un po’ stufa di perdere tempo a fissare uno schermo, perciò parto prevenuta. E lui mi risolleva il morale: avevo torto marcio, fa ridere ed è davvero tranquillo mentre parla al milione e fischi di persone che lo segue. Perciò mi cospargo il capo di cenere e chiedo venia. Magari è infantile, ma bene o male sa quel che fa.

Marzia_Bisognin_on_InstagramInfine, sono curiosa di dare un’occhiata al mondo femminile, specie perché in testa alla classifica degli youtubers con più like c’è proprio una ragazza. Ergo, cerco la tale CutiePieMarzia e apro a caso un video in cui si parla di film e Halloween. Ho già costruito mille castelli in aria: è una ragazza, è giovane, è italiana ma parla in inglese e quindi è seguita soprattutto fuori dall’Italia (e per questo, tanti applausi), e poi parla di film e Halloween! Lascio perdere il cane che le gironzola intorno, anche se lo trovo davvero brutto e soprattutto inutile in un video del genere, e mi lascio incantare dalla lista personale dei dieci film horror/thriller preferiti di Marzia. Ma ad un certo punto, il mondo si ferma. Crollano tutti i castelli. Impietosamente, spengo tutto e cerco un’attività alternativa (in questo caso, strattono malamente le corde della mia chitarra per fare più casino possibile). Tutto questo, per un unico, semplice motivo. Mi hai fatto vedere la scena della doccia. E poi mi dici che ad Hitchcock preferisci il sequel di Psycho.