Chiunque deve poter essere libero di protestare/manifestare per le cause che ritiene più opportune. Ma, ahimè, giustificare questa assenza una tantum per il clima potrebbe fare nascere il dubbio che ci siano proteste giuste ed altre sbagliate. Quindi ben venga “il diritto a manifestare” anche giustificato, una sorta di diritto allo sciopero, forse possiamo intenderla così.

Attenzione però a non creare precedenti scomodi che potrebbero portare a problemi in caso di altre manifestazioni. Perché domani chi potrà dire che la mia causa non giustifica la mia assenza, ma la vostra si?

E soprattutto, giustificare tutto e tutti, potrebbe portare ad un abuso del diritto acquisito… Perché non sempre si è in grado e maturi per gestire la concessione ottenuta.