downloadL’informazione, si sa, condiziona fortemente il modo di pensare dell’essere umano. Tralasciando le aberranti  mistificazioni della realtà nazionale inoculate nel povero italiano medio per convincerlo che possa ancora avere un futuro sotto le Alpi, vi invito ad analizzare la situazione della Crimea presentata dai media.

Situazione: il perfido Putin si impossessa con un’azione di forza della Crimea, regione storicamente fiera delle proprie origine ucraine. Peccato!! Proprio ora che una rivoluzione democraticamente organizzata ha spodestato un dittatore sanguinario eletto, ci si mette lui a rovinare i piani voluti da Dio in persona per il popolo ucraino. Per fortuna dall’altra parte continua l’esportazione della democrazia di USA e UE, che grazie al loro altruismo e alla loro generosità, ogni anno liberano qualche popolo dal regime che li attanaglia, regime che  tra l’altro sicuramente è in possesso di armi chimiche ma che le nasconde bene. Ovviamente gli africani stanno tutti bene e quindi lì non è necessario portare il nostro sistema democratico.

Riassunto: l’importante è che la benzina costi meno…

Ora scusate vado a comprare un bollitore elettrico, non so perché…non ho più gas a casa.