Una delle più belle frasi della canzone italiana recita: “dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori”. Fabrizio De André, nella celebre Via del Campo, usa questa metafora potente per veicolare il messaggio sociale di chi pur trovandosi nel substrato della società genovese ha un valore comunque inestimabile.

Notizia fresca, le pesanti sanzioni dell’Antitrust alle due principali società di compravendita di diamanti le quali vendono questo prezioso bene rifugio per conto delle principali banche italiane, come Unicredit Intesa Sanpaolo Bpm e Monte dei Paschi.

La sanzione ha come oggetto la sopravvalutazione del valore di vendita dei diamanti rispetto il prezzo di mercato. Il prezzo ed il valore spropositato di un bene ci fa capire come oggi le banche italiane non abbiano più un ruolo importante negli investimenti aiutando l’imprenditoria ma siano una fonte di speculazione con lati oscuri e preoccupanti.