Autore: Roberto Tuninetti

Fausto Coppi – l’addio al campione 59 anni fa

Il 2/1/1960 muore Campionissimo più amato dai Suiveur d’oltralpe! Fausto Coppi,appena tornato dall’Alto Volta (oggi Burkina Faso) dove corse la sua ultima gara ( un criterium) con i grandi campioni del ’59, conservava dentro di se un progetto se non un sogno: le biciclette marchiate Coppi sarebbero dovute essere al servizio di una forte squadra francese. Il campionissimo capì che i transalpini, tanto schivi verso gli italiani, in lui videro quel corridore transalpino ideale che spianava le Alpi di confine con imprese leggendarie che nessun francese osò mai. Per realizzare il suo desiderio , Fausto chiamò il suo amico...

Read More

IDEALOSCAR 2018, FATTI E PERSONAGGI  DI UN ANNO VISSUTO PERICOLOSAMENTE – 5

Fine anno, tempo di inesorabili bilanci. La redazione di IdealMentre assegna i suoi personali Oscar a fatti e personaggi, positivi o meno, sicuramente capaci di lasciare un profondo segno, di un 2018 che non ci ha fatto mancare davvero nulla. Le scelte di Roberto Tuninetti EVENTO: Il crollo del Ponte Morandi, già ciò che è successo a Genova il 14 Agosto è stato un evento, anche se tragico, perché la data non era certa ma tutti sapevano che quel ponte, simbolo di un Italia cresciuta troppo in fretta, avrebbe dovuto fare i conti con la realtà dell’Italia di oggi che...

Read More

Su due ruote – Presentato il giro d’Italia 2019

Il percorso fa discutere? Strano, non succede mai! Milano. La presentazione del Giro è attesissima perché la corsa rosa negli ultimi anni ha saputo regalare attraverso diversi campioni momenti indimenticabili di ciclismo soprattutto sulle montagne da sempre protagoniste della corsa più dura del mondo, come recita lo spot del Giro. Come tutti gli anni delle anticipazioni già si sapevano, come la partenza da Bologna o l’omaggio a Coppi con l’arrivo a Novi Ligure. Si parte per un lungo viaggio che percorre lo stivale. Ecco, il primo spunto che fa discutere non poco: il Sud e le isole sono state...

Read More

Su due ruote – La seconda parte delle grandi Classiche Monumento

Autunno, stagione di grande ciclismo. Le classiche come in Primavera ne sono protagoniste soprattutto col Mondiale e le tante prestigiose quanto storiche corse del calendario italiano che da sempre attraggono i campioni da tutto il mondo sulle strade del nostro bel paese. Coppa Agostoni, Giro dell’Emilia, Tre Valli Varesine, Milano-Torino e il Lombardia questi sono i nomi che richiamano il popolo del ciclismo. Le rampe micidiali di Innsbruck hanno iridato una carriera stupenda, quella dell’Embatido. Alejandro Valverde, il murciano, ha saputo concretizzare l’esperienza maturata in tutte le classiche vinte nei tanti anni da corridore che si presenta sempre ai nastri...

Read More

Su due ruote – La follia dei britannici

La Union Jack sventola sulle grandi corse a tappe! Il Tour de France un tempo, quello del ciclismo eroico, si correva per nazionali. Gli italiani, i belgi, i francesi, gli olandesi e qualche svizzero si contendevano le maglie più prestigiose del ciclismo. Beh, pensate se fosse ancora oggi così, magari esteso a Giro e Vuelta perché in fondo sarebbe molto più bello. Il bilancio sarebbe impietoso: I britannici avrebbero cannibalizzato tutto. Froome al Giro, Thomas al Tour e Simon Yates avrebbero relegato italiani, francesi e colombiani al ruolo di comprimari soprattutto nelle tappe con salite decisive come lo Zoncolan...

Read More