Autore: Federico Tosco

ALL YOU NEED IS LOVE – DDL CIRINNÀ È PRO FAMIGLIA, NON CONTRO

Le critiche di chi si oppone al ddl Cirinnà evocano in maggior parte i “diritti calpestati dei minori”. Quando si parla di diritti calpestati, si può tranquillamente pronunciare la parola discriminazione. Una parola che si combatte solamente con un’altra parola, più bella, più giusta, che sento più mia, uguaglianza. C’è un forte condizionamento della Chiesa cattolica, dei media e di una forte area politica affinché strumentalizzi il ddl Cirinnà. In particolare, il messaggio che stanno facendo girare è che in Italia si sta introducendo il matrimonio e l’adozione gay. Invito gli oppositori ad andare a leggere il testo e...

Read More

L’ESTATE ALL’OSSO – LA MIA VACANZA DA UN EURO

In vacanza con 1 euro? Si può. Ma partiamo dal principio. Erano due estati che non andavo in vacanza ed il motivo era molto semplice: non avevo soldi. Però con la fantasia ci ho sempre provato. Lo scorso anno mi sono fatto un preventivo su un A4 per andare in campeggio in Toscana. Ho calcolato il campeggio più economico, il costo dell’autostrada, il costo del gpl e mi sono anche andato a vedere il costo delle pizzerie della zona. Alla fine ho deciso di rimandare le ferie e data da destinarsi, nonostante la cifra finale fosse molto economica. Questa...

Read More

C’ERAVAMO TANTO CIVATI – CIAO PIPPO, E’ STATO BELLO

Premessa: sono un giovane militante democratico. Lo so che di questi tempi può sembrare strano che un giovane sia attratto dalla politica e che decida di investire parte del suo tempo libero in un’organizzazione  complessa come il Partito Democratico, eppure siamo in molti, e sinceramente dico che siamo la parte bella di questo Partito così grande e così difficile da capire. Ho deciso che era arrivato il momento di prendere la tessera dopo l’ennesima tragedia della sinistra italiana, il 19 aprile del 2013, dopo il famoso tradimento dei 101 ai danni di Prodi. Venne rieletto Giorgio Napolitano che la...

Read More

MONTECITORIO, USA – IL GOVERNO COME HOUSE OF CARDS

Serie tv e politica non vanno molto d’accordo. A meno che non ci sia una serie tv sulla politica. E tutto ricade su House of Cards.   Matteo Renzi è Frank Underwood “Enrico (Letta) stai sereno. Nessuno ti vuol fregare il posto”. Queste le parole dell’allora Segretario del Partito Democratico e dell’attuale inquilino di Palazzo Chigi. In poche mosse ha ribaltato tutto e tutti, diventando Presidente del Consiglio. “Il cambiamento arriva quando ormai è impossibile resistere”, parola di Frank.   Graziano Delrio è Doug Stemper Proprio come il cane è il miglior amico dell’uomo, Doug è il collaboratore più...

Read More

SUCCEDE UN QUARANTA(VIRGOLA)OTTO – IL PD DI RENZI NUOVA DC?

40,8. Quarantavirgolaotto. Tutto il resto è noia. Il Partito Democratico di Matteo Renzi ha preso una valanga di voti. Dopo l’accordo al Nazareno tra il segretario del PD e Berlusconi siamo stati un mesetto buono a discutere sulla soglia del premio di maggioranza. Erano altri tempi, i leader avevano il timore ad alzare la soglia per il premio di maggioranza (allora al 35%). Un ricordo lontano. Non nascondiamolo, quest’altissima legittimazione fa si che Matteo Renzi sia il segretario di un partito popolare in grado di raccogliere un bacino di elettori vastissimo che al momento non siamo ancora in grado...

Read More