Autore: Federico Cano

[VIDEO] LA FELICITA’ AL POTERE- INCONTRO CON PEPE MUJICA

Servizio di: Federico Cano, Matteo Lavezzo, Manuela Sanna [youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=Vme2HFKbJyQ” width=”560″ height=”315″] Quando durante il Salone Del Libro Cristina Guarnieri, curatrice del libro “Pepe Mujica, la felicità al potere”, ci disse che se volevamo ci avrebbe tenuto due posti per assistere a Roma all’incontro con Pepe Mujica ci sembrava un sogno e non ci credevamo davvero. Invece, giovedì 28 maggio ci siamo recati a Roma per incontrarlo davvero. Lui, l’ex presidente dell’Uruguay, diventato famoso in tutto il mondo per le sue riforme rivoluzionarie su aborto, matrimoni omosessuali, statalizzazione della marijuana si è palesato in tutta la sua semplicità, accompagnato come...

Read More

26 Aprile 2015 – IL GIORNO DELLA LIBERAZIONE GRANATA

La mattina dopo ti svegli ancora frastornato, torni con la memoria al giorno prima e provi a ricomporre quel puzzle di emozioni che ti pare aver solo sognato, compri per la prima volta in vita tua Tuttosport e trovi conferma: non è stato un sogno, è successo davvero. Ci sono voluti vent’anni ma alla fine il Toro si è liberato dall’occupazione bianconera nei derby di Torino. Cari juventini, mi spiace per voi, che anche ora ci guardate dall’alto al basso e ridete della nostra emozionata e bambinesca gioia, perchè non capirete MAI cosa vuol dire vincere un derby per...

Read More

SIA QUEL CHE DIAZ – CI VOLEVA LA UE PER SCOPRIRE LA TORTURA?

Avevamo bisogno che fosse qualcun altro a dircelo. Avevamo bisogno che arrivasse da Strasburgo la notizia per poterla credere plausibile. Ci sono voluti quattordici anni per scoprire una verità che già sapevamo ma che il nostro paese ha sempre avuto il terrore di pronunciare: alla Diaz fu tortura (e a Bolzaneto pure, aggiungerei). 82 furono i feriti, 93 gli arresti e 17 i funzionari della polizia che vennero condannati per calunnia (calunnia?), tutte le altre condanne per maltrattamenti sono cadute manco a dirlo in prescrizione. Ecco, noi siamo il paese della “prescrizione” e non della “tortura”, dei “ricorsi” e...

Read More

A PROPOSITO DEGLI HASHTAG E DEI SOCIAL…

Cosa non sopporti su Facebook. Ci sarebbe talmente tanto da dire ma decido di soffermarmi su una sola di queste: gli hastag usati dalle bimbeminkia. L’hashtag su facebook è stata la seconda piaga più grande dall’attivazione della funzione “mi piace”. Da quando le bimbeminkia hanno capito che mettendo un cancelletto prima delle loro cagate quelle stesse cagate si sarebbero illuminate di blu non c’hanno più visto e lo usano costantemente, sempre più a sproposito. Sarò babbo io ma io credevo che l’hashtag fosse una funzione esclusiva di Twitter grazie alla quale poter raccogliere le notizie in tempo reale su un argomento, es:...

Read More

A PROPOSITO DELL’ARTE E DI CHI SI CREDE ARTISTA

Davvero siamo tutti artisti? La risposta è no. L’arte contemporanea è un guazzabuglio di “opere” discutibili, di imitazioni del passato, di provocazioni oramai sterili, dove rimangono pochi veri artisti e  troppe imitazioni scadenti. E’ un castello che ha le fondamenta nei geniali Andy Warhol, Duchamp e Manzoni, ma che man mano ha costruito su di essi stanze vuote, piani inesistenti, architetture tenute in piedi con il patafix all’interno delle quali per forza di cose piove. Argomentando meglio il mio secco no iniziale riporto questa frase di Leo Longanesi “L’arte è un appello al quale troppi rispondono senza essere stati...

Read More
  • 1
  • 2