Autore: Andrea Tagliano

I personaggi del 2017 – Politica: Donald Trump

Il 2017 si avvia alla conclusione e Idealmentre ripercorre i volti – e i fatti a loro necessariamente legati – che lo hanno maggiormente segnato, nel bene e nel male. Non sono i nostri personali ‘Oscar’, attenzione: bensì, una riflessione su quanto ci ha lasciato l’anno appena trascorso e i possibili cambiamenti che lascia in ‘eredità’ al 2018 ormai alle porte. POLITICA: DONALD TRUMP Il 2017 è stato un gran bell’anno, e il politico dell’anno, per me, è Donald Trump. Sono deluso anche io da me stesso. Con tutti i nomi che si potevano fare, le mie sinapsi hanno...

Read More

Mea Culpa – Santiago Sierra, l’arte che fa discutere e che fa pensare

SANTIAGO SIERRA – Mea culpa. Padiglione di Arte Contemporanea di Milano. 29 marzo – 4 giugno. È una buona occasione per fare una gita a Milano, senza venir per forza risucchiati dalle vetrine e dai negozi. È un buon modo per approcciarsi all’arte contemporanea, senza dover per forza trovare in un significato in un gabinetto fatto di Swarovski o in una scatola di tonno aperta in mezzo ad una stanza. È un bello stratagemma per farci comprendere quanto siamo fortunati ad essere chi siamo, e dove siamo. Un viaggio che ho fatto di recente e che consiglio tutti: “Mea...

Read More

Il ragazzo suicida a Lavagna: il dramma, le domande sulla droga, i veri colpevoli

Lo sconcerto mi pervade e la tristezza mi attanaglia. Leggo con l’umore di chi ha tra le mani una delusione del ragazzo neanche sedicenne di Lavagna. Un ragazzino sorpreso da un blitz della Guardia di Finanza a scuola, che ammette di possedere dell’hashish in casa e, successivamente, si suicida. Nei tanti articoli che si trovano, viene riportato che è stata la stessa madre ad avvertire la Guardia di Finanza. “Non sapevo più come dirgli di smettere” e, ovviamente, chi poteva immaginare che quel blitz l’avrebbe fatto smettere non solo di fumare, ma anche di andare a scuola, di giocare...

Read More

Scanzi quotidiani: lettera aperta al giornalista-star del ‘Fatto’

Lettera aperta al giornalista Scanzi. Sono troppo agé per scrivere letterine a Babbo Natale, ma di fatto è quello che sto facendo. Sto scrivendo una lettera al giornalista Andrea Scanzi, con la certezza che lui mai la leggerà. Lo credo, e non pretendo il contrario. Signor Scanzi, buongiorno. Nonostante la sua giovane età e la sua “scrittura sportiva”, mi impongo di darLe del “Lei”. Lo faccio perché credo ancora fortemente nel ruolo del giornalista, colonna portante ed insostituibile nell’edificazione di un’educazione popolare e, soprattutto, di una “coscienza” popolare. Già, perché starà sempre al giornalista il compito di informare in...

Read More

Referendum, campagna folle. Dovevano spiegare, non convincere

Arrivi solo questo 4 dicembre. Mai Natale è stato più atteso, mai Ferragosto tanto agognato, mai Pasqua più temuta. Sono stati due mesi lunghi, estenuanti e saturi di trasmissioni, e interviste, e approfondimenti, e spot, e quant’altro sul referendum costituzionale. E ben venga, ma a certe condizioni. Ho un’idea ben chiara su cosa voterò, ma cercherò di essere imparziale e soprattutto cercherò di non far trasparire il mio giudizio su questa riforma, soprattutto perché non voglio parlare del “merito” ma della “forma”, in special modo la “forma” con la quale si è fatta campagna elettorale. Già perché, che lo...

Read More